POLICLINICO DI TOR VERGATA, ROMA, ITALIA

1993-1998

La realizzazione del complesso dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, si inserisce in un ambito di inquadramento urbano, comprendente diversi manufatti: il Rettorato, la Facoltà di Medicina, Ingegneria, Economia e Commercio, Giurisprudenza, Lettere, il Policlinico, la Chiesa. L’intervento è integrato attraverso la progettazione delle infrastrutture di servizio ed accesso alle aree di pertinenza.

Tra gli edifici di maggior interesse architettonico, il Policlinico scaturisce da un approccio progettuale concepito sull’interazione tra attività ospedaliere ed universitarie. La differenziazione volumetrica è, quindi, determinata dalla diversificazione funzionale: la degenza, ubicata in due corpi di fabbrica a sviluppo prevalentemente verticale; i servizi di diagnosi, cura, i servizi generali e le centrali tecnologiche, in una piastra di 140x140 m; ed infine, in posizione baricentrica rispetto alle suddette funzioni, il corpo della didattica e della ricerca, articolato secondo una conformazione a “C”. Una galleria vetrata, attraversa l’intero apparato collegandolo con l’edificio della Facoltà di Medicina divenendo così segno architettonico di sutura del complesso.

Committente

Società Consortile Tor Vergata a r.l.

 

Credits

Studio Valle

con P. Manham, P. Amendola, S. Di Cagno, L. Martinez

Use Hospital

Site Area 436.000 m²

Bldg. Scale 1 Story below Ground,11 Stories above Ground

Gross Floor Area 144.000 m²

Structure Steel, concrete

Max height 47.50m

Exterior Finish Glass, aluminium

Architects Studio Valle

with P. Manham, P. Amendola, S. Di Cagno, L. Martinez